È un piano di sviluppo politico e amministrativo, che prevede riduzione del disavanzo per 810.000€ in 3 anni. L’unanime, trasversale apprezzamento della Commissione, dopo mesi di tensioni, dimostra che l’impegno e la trasparenza lasciano il segno. Un anno fa avevo dichiarato: “urge cambiare rotta, servono scelte coraggiose”. L’ho fatto interpretandocontinua a leggere