L’amministrazione ha consentito VOLONTARIAMENTE o comunque COLPOSAMENTE, tramite una modifica illegittima del bando di gara, che il raggruppamento conseguisse un appalto per cui non possedeva, nella sua composizione definitiva, un requisito essenziale di partecipazione. Serve altro?continua a leggere