Inutile fair play istituzionale del centrosinistra che avalla la nomina di Patrizio Losi Presidente Acer #tuttohaunlimite #piacenzaverdenera.

Questione di dignità politica. Già numero due dell’ente, il nostro è noto per la disinvoltura a sputare nel piatto in cui ha mangiato e continuerà a farlo per i prossimi cinque anni, con prese di posizione polemiche a ripetizione, attacchi pietosi ad Acer stessa e a chi ci lavora, strumentalizzazioni smentite puntualmente dalla realtà dei fatti.

Parere mio personale, siamo di fronte alla peggiore scelta possibile e non lo affermo con pregiudizio, ma sulla scorta di tre anni di esperienza a contatto diretto con la persona. Come sempre, pronto a essere smentito dai fatti.

 

Intanto, per tornare alla politica spiccia, vedremo se questo bon ton dei sindaci di minoranza porterà almeno alla conferma del patto non scritto per cui, da sempre, la vicepresidenza è appannaggio di chi sta all’opposizione (come in Consiglio comunale).

Non si tratta di poltrone, ma di funzioni di garanzia per un ente che è interesse di tutti i cittadini. Nessuna amministrazione è mai venuta meno a questo impegno, che non dovrebbe nemmeno essere oggetto di trattativa.

Io però non ci conto. Anzi, sono convinto del contrario. Vedo una bulimia di potere in questa destra che non mi rassicura, una voglia, quasi vendicativa, di sotterrare gli avversari politici. Per qualcuno siamo ai muscoli da mostrare, al celodurismo di vecchio stampo, ma forse ancora più cinico.

Vorrei sbagliarmi, ma non credo: pochi giorni e sapremo se sarò stato buon profeta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *