Amministro come so fare il volontario. Non prometto agli altri meraviglie ma lavoro con gli altri per un mondo migliore. Tutti i giorni. Con l’ottimismo ignorante di chi lo crede possibile se fatto insieme. Avete mai visto un volontario fare promesse? Il volontario coglie un bisogno, si attiva per risolverlo, cerca chi lo può aiutare. Ai proclami preferisco la fatica.- Stefano Cugini

forza-nuovaC’è un #fascismo strisciante che aleggia a livello planetario. Ha molte facce, e dalle realtà locali si spinge fino a candidarsi alla Casa Bianca.

In #Europa tira un brutto vento da un po’, svilente e offensivo del sogno dei padri fondatori, tra cui i nostri Spinelli e De Gasperi.

Un fascismo subdolo, che lancia il sasso e nasconde la mano, che si irrita se lo indichi, quasi a voler tramare nell’ombra. Un nero che va mescolandosi ad altri colori e si fa scudo della presunta fine delle ideologie. Ne sono preoccupato, non ho paura a confessarlo.

Corsi e ricorsi storici, basta guardare cosa è successo dopo (e a causa de) l’altra grande crisi, quella del 1929. Non ne faccio questione di destra e sinistra, giusto per chiarire. Non c’entrano gli animi riformisti o conservatori.

I veri poli sono i rigurgiti fascisti da un lato e lo spirito resistente, quello che oggi nessuno interpreta meglio di Papa Francesco, dall’altro. È importante individuare in modo chiaro chi sceglie dove stare rispetto a questi due piani.

Inutili e dannose le barriere ideologiche, ma guai a disconoscere i nobili ideali, quelli che tracciano la via e impediscono di prender per buono tutto e il suo contrario, a seconda della convenienza del momento.

Leggo la nota dei neofascisti di Forza Nuova Piacenza sui criteri del bando di accoglienza profughi della forza nuovaPrefettura e sul trattamento che come servizi sociali staremmo riservando a una piacentina in difficoltà.

Che dire: posso solo provare i brividi di fronte a tante menzogne e alla volontà di confondere il prossimo.

Mi rivolgo dunque a ogni piacentino serio, per chiedergli – per favore – di non cascarci. A questa disinformazione, per fortuna, possiamo opporre la verità dei fatti.

Chi ha dei dubbi, delle curiosità o vuole avere informazioni, numeri o chiarimenti, mi venga a trovare. Il Sindaco ci chiede di stare tra la nostra gente e per noi assessori è un piacere, oltre che un dovere. Ricevo tutti i venerdì dalle 10,30 alle 12,30 in Via Torricella, c/o il Centro per le Famiglie. Basta telefonare allo 0523/492720 per fissare l’appuntamento.

[CONTACT_FORM_TO_EMAIL]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *