Solidarietà a chi rischia il posto di lavoro. Perché proporre spostamenti di sede tra i 60 e i 120 chilometri è un insulto all’intelligenza e un licenziamento camuffato da spontanee dimissioni.

Ho chiesto al Sindaco Barbieri di contattare i dipendenti del #Gulliver di Viale Sant’Ambrogio, il cui posto di lavoro è appeso a un filo, per far sentire la vicinanza delle istituzioni e di spendersi con i proprietari della catena per trovare una soluzione. Chi amministra ha il dovere di provarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *