partecipazione

MINORI. Progetto “I care”: tra il “mi prendo cura” e il “me ne frego” passa la speranza nel futuro

Pubblicato il

I care“, mi preoccupo, mi prendo cura, per Don Milani era il contrario del fascistame ne frego“.

Oggi, in tempi che svelano tanti fascismi, più o meno camuffati, unire bambini e ragazzi, diversi e colorati come i fili del “telaio della vita” che mi hanno donato, in attività di recupero e manutenzione degli spazi pubblici, é un’azione dalla potenza rivoluzionaria.

Entrano in circolo divertimento, socializzazione, educazione, apprendimento, cittadinanza e appartenenza comune.

Antidoti ai disvalori di una società stanca, paurosa ed egoista, che solo nei più giovani hanno davvero ancora speranza di attecchire e germogliare. Wow!

i care gianburrasca i care grest3 i care grest2 i care grest i care 4

[CONTACT_FORM_TO_EMAIL]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *