società

CRONACA. Quando il dibattito è melma di ignoranza e cattiveria

Pubblicato il
Essere onesto può non farti avere tanti amici, ma ti farà avere quelli giusti.- John Lennon

«Più puntualità da parte del Comune per il pagamento dell’assegno ai disabili»

Interrogazione di Maria Lucia Girometta

disabilità

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prigionieri dell’idea di ‪#‎casta‬. Hai voglia a essere trasparente, dialogante, a fare i salti mortali, a restare sul pezzo. Ormai, a prescindere, è il retropensiero a dominare. La ‪#‎politica‬ sbaglia, è corrotta, mente. Quanta opinione pubblica non ammette alternative a questo mantra.

Così oggi leggo che i contributi ai privati di ‪#‎Roncaglia‬ per il post ‪#‎alluvione‬ (primo Comune a erogarli) sono tardivi, assegnati “alla carlona” e agli “amici degli amici” per giunta!

Pensare che abbiamo voluto una commissione con rappresentanti dei cittadini. Figuriamoci se avessimo deciso tutto da soli nelle segrete stanze…

Neanche il tempo di contare fino a dieci ed ecco che siamo accusati (lettera allegata all’interrogazione) di “indirizzare le risorse del ‪#‎sociale‬ su altri capitoli di spesa” e “speculare sfruttando i diritti della persone disabili e anziane“.

E chissenefrega se i bilanci sono pubblici, se le risposte alle interrogazioni non si contano più, se c’è una commissione ‪#‎welfare‬ che ci tiene sotto il microscopio (giustamente) da sei mesi!

Per amministrare, se sei onesto, ci vuole davvero tanta abnegazione. Perché, se ci tieni, non riuscirai mai a fare spallucce davanti a tutta questa melma di ignoranza e cattiveria. E per me è giusto così. Già detto e lo ripeto: caso mai riuscissi a non prendermela più, smetterei di impegnarmi in politica.

Bon! Sfogo terminato e condiviso. Adesso, avanti tutta, che mollare non è contemplato e bisogna andare di corsa! 🙂

[CONTACT_FORM_TO_EMAIL]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *