diritti

SINTI. SI all’emancipazione. NO ai canali preferenziali.

Pubblicato il
Amministro come so fare il volontario. Non prometto agli altri meraviglie ma lavoro con gli altri per un mondo migliore. Tutti i giorni. Con l’ottimismo ignorante di chi lo crede possibile se fatto insieme. Avete mai visto un volontario fare promesse? Il volontario coglie un bisogno, si attiva per risolverlo, cerca chi lo può aiutare. Ai proclami preferisco la fatica.- Stefano Cugini

Sul tema SINTI la strategia regionale introduce un principio di fondo: i sinti sono cittadini italiani e come tali vanno considerati, accettando il fatto che hanno una storia e una cultura particolare ma non usando questa storia e questa cultura come scuse per trattamenti di favore.

nomadi nuove proposte per superare i campi

La presa in carico del disagio dei #sinti va basata su esigenze comparabili a quelle di tutti gli altri cittadini. Basta con i canali preferenziali.

Si ai percorsi di emancipazione per uscire dalla condizione assistenziale.

[CONTACT_FORM_TO_EMAIL]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *