Anche Piacenza, crocevia tra due delle regioni più avanzate d’Europa, città dei bambini, sede di servizi all’avanguardia riconosciuti e replicati a ogni livello, ha trovato i suoi mostri. Ma Piacenza non é questa. Quello che é successo é una distorsione aberrante, da indagare in ogni minimo dettaglio e punire con la massima severità, ma non é il sistema Piacenza, fatto di persone per bene, professionisti seri, imprese preparate e di qualità.continua a leggere

Il coordinamento pedagogico territoriale di Piacenza (CPT), la rete che riunisce i coordinatori pedagogici dei servizi educativi zero-tre anni comunali, in convenzione e privati di tutta la provincia, passerà presto in capo al Comune capoluogo, che subentra alla Provincia quale riferimento gestionale. Credo molto nell’importanza di questa squadra di esperti, chiamata a interrogarsi sullacontinua a leggere

Com’è, come non è, quando si parla di nidi a Piacenza, c’è sempre qualcosa da puntualizzare. Succede così che, a margine della conferenza stampa regionale di presentazione dei dati 2014/2015 sui servizi educativi per la prima infanzia, la stampa locale, riprendendo la notizia, commetta un errore che cambia profondamente ilcontinua a leggere

Che dire. La stampa parla dei “magnifici 9″ e in fondo ha pure ragione. Per me, dato il dibattito – a tratti ruvido e ideologico – che si è creato intorno a questo concorso, viste le polemiche e considerata la risposta in numeri che è arrivata dagli aspiranti (centinaia dicontinua a leggere

Il coordinamento pedagogico territoriale di Piacenza (CPT) è una rete che riunisce i coordinatori pedagogici dei servizi educativi zero-tre anni comunali, in convenzione e privati di tutta la provincia. Alla luce delle trasformazioni sociali in atto nei servizi all’infanzia e delle novità di legge, con particolare riferimento alla 107/2015, il coordinamento ha deciso di offrire un contributo alla riflessione, attraverso la pubblicazionecontinua a leggere

‪#‎Asili‬: a ‪#‎Piacenza‬ guardiamo avanti e progettiamo un futuro ancora più ricco di servizi e qualità. Stiamo costruendo qualcosa di nuovo e bello per la città, in barba alla crisi e ai pessimisti. Sono certo che in breve anche chi oggi è spaventato dai cambiamenti si renderà conto che ci guadagna unacontinua a leggere

Il concorso per i 9 posti di educatore a Piacenza non riesce proprio a fare a meno delle polemiche. Ebbene, anche fossero state 1 milione in fila, penso alle 9 persone a cui ‪#‎piacenza‬ cambierà la vita in meglio, con un posto fisso a tempo indeterminato che prima non avevano.continua a leggere

In questi giorni i sindacati e alcuni consiglieri comunali si sono espressi molto negativamente sulle modalità del concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di nove educatrici di asili nido. La loro contrarietà alla scelta che ho sostenuto per conto dell’amministrazione è netta, a tratti ruvida, datata. La distanza è totale:continua a leggere