Ok al piano di riordino sanitario

Approvato il piano di riordino della rete ospedaliera. Abbiamo scelto il futuro della nostra sanità. A costo di essere impopolare rivendico il valore della rappresentanza e il compito di chi amministra di tutelare gli interessi dei cittadini, che non sempre coincidono con opinioni ingenue che i politici usano come alibi quando non sanno prendere da soli le decisioni per cui sono stati eletti.

SALUTE: lungodegenze, finalmente una prospettiva.

Lungodegenze, sarà la volta buona? Nell’ultima seduta della CTSS (Conferenza territoriale sociale e sanitaria) il Direttore generale dell’Asl, Luca Baldino, si è scagliato contro le cliniche private convenzionate della città che, a suo dire, sono fuori standard. Ora basta! Da troppo tempo riceviamo continue lamentele sulla qualità delle strutture delle leggi di più

PROFUGHI: la colpa è una bella donna…

Come per i minori stranieri albanesi, anche per i profughi adulti non smetterò di denunciare una situazione grave, che incide sulla mancanza di un sistema d’accoglienza di qualità. Per i piacentini noi dobbiamo continuare a battagliare, mettendoci tutto il senso di responsabilità necessario, anche supplendo a quello che a volte sembra mancare ad altri, specie leggi di più

SANITÀ. Sulla SLA la politica è chiamata a dar voce a chi non l’ha.

Bene per i malati di SLA il ripristino dell’esenzione. Ma se non vogliamo essere ipocriti e promotori di disuguaglianze, laddove invece sull’equità è basata buona parte di #futuroinsalute, allora dobbiamo estendere questi benefici a tutti i portatori di gravissime disabilità. Questo ho detto oggi in Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria, leggi di più

SANITÀ: lettera aperta ai candidati in Consiglio Regionale

La sanità è il tema dominante della campagna elettorale. Non potrebbe essere altrimenti visto il peso di questa voce sul bilancio della Regione Emilia Romagna e considerata l’importanza che riveste per ognuno di noi. Per questo, da cittadino, chiedo ai candidati consiglieri piacentini uno sforzo aggiuntivo, un impegno preciso. La leggi di più

FATTO! 118, la centrale operativa di Piacenza resterà attiva.

118: le chiamate saranno per Parma, ma a Piacenza la centrale operativa resterà e si occuperà dei trasporti inter ospedalieri. Ma c’è di più il coordinamento del soccorso nell’Area vasta (Piacenza, Parma e Reggio Emilia) sarà targato Piacenza e, soprattutto, anche le professionalità piacentine entreranno direttamente nell’elaborazione del nuovo sistema tecnologico leggi di più