Biasimabile scelta politica dell’amministrazione, che invece di tutelare il capitale umano di cui dispone, decide di partecipare alla macchina del fango, facendo di tutta l’erba un fascio e non preoccupandosi di diffondere una notizia che, oltre a distorcere i fatti, rovina la reputazione di onesti collaboratori.continua a leggere