dispacci resistenti

Elettori…tiè!

Pubblicato il

Lega Nord e amministrazione alla fine si rimangiano la promessa elettorale e mantengono la gestione dei profughi in capo ad Asp. Molto bene per Piacenza, che avrà un presidio importante di legalità. Chissà cosa ne pensano gli elettori della destra, che oggi vedono confermata la linea di chi fino qualche mese fa subiva attacchi senza sosta.

diritti

Chi è costei?

Pubblicato il

La responsabilità con cui si interpretano i valori che fondano una comunità di persone deve tornare a essere qualcosa che distingue chi in quella comunità ha senso che esprima il suo impegno politico e chi invece é buona cosa che ne stia alla larga.

bilancio

SICUREZZA: dalla Prefettura il collasso della coerenza

Pubblicato il

Blitz dei Carabinieri all’ex mercato ortofrutticolo: 16 pattuglie e un bel ripulisti da occupanti abusivi e disgraziati vari. Dalla Prefettura, con piglio autoritario, la disposizione al Comune affinché “intervenga con urgenza per bonificare i siti, attraverso una radicale pulizia e con le chiusure degli accessi, ove necessario, per evitare occupazioni abusive”. “Vengano effettuati con immediatezza […]

nuovi cittadini

POLITICA: la Lega Nord strizza l’occhio a Mafia Capitale!

Pubblicato il

Mi ripeto, con la preoccupazione di chi, nel nome della sacrosanta alternanza democratica, corre il rischio di essere amministrato da questi produttori seriali di banalità. Chi guida una città deve agire conoscendo le leggi, i “si può” e i “non si può”. Ci vuole concretezza e onestà, perché col “piove governo ladro” non risolvi i […]

nuovi cittadini

PROFUGHI: il senso del buonismo combattente

Pubblicato il

L’Afghanistan é un Paese in guerra. Se quattro persone, tra cui due minori, scappano a piedi dalle loro case e si fanno mezzo mondo per finire nel cassone di un Tir all’Ikea di Piacenza, la mia coscienza mi dice di preoccuparmi del loro stato di salute. Credo nel principio di “restare umani”, come premessa. Prima […]

nuovi cittadini

PROFUGHI: la colpa è una bella donna…

Pubblicato il

Come per i minori stranieri albanesi, anche per i profughi adulti non smetterò di denunciare una situazione grave, che incide sulla mancanza di un sistema d’accoglienza di qualità. Per i piacentini noi dobbiamo continuare a battagliare, mettendoci tutto il senso di responsabilità necessario, anche supplendo a quello che a volte sembra mancare ad altri, specie a chi dovrebbe garantirci sonni tranquilli. […]

diritti

ASP VITTORIO EMANUELE: chissà perché da destra sempre e solo attacchi.

Pubblicato il

Giornata di interrogazioni. Due, entrambe del centro-destra, tutte sull’accoglienza profughi gestite dalla nostra ASP: una della Lega, presentata col solito piglio da Massimo Polledri, l’altra di Forza Italia, affidata a un’imbarazzata Maria Lucia Girometta. Ma andiamo con ordine: Massimo Polledri, riferendosi al protocollo firmato tra ASP, Comune, Questura e Prefettura per “un’accoglienza emancipante, in un percorso […]

diritti

PROFUGHI: tra chi parla e chi fa

Pubblicato il

A Massimo Polledri piace liquidare questioni serie con espressioni al vetriolo e prese in giro, offrendo spesso contorni caricaturali dell’avversario di turno. Così se io seguo una sua “ronda” al Quartiere Roma sono “Gatto Silvestro” e quando sollevo il problema dei minori non accompagnati, son “pane e volpe“. Se ci mettiamo di punta contro una […]

diritti

PROFUGHI: l’assenza del Comune di Piacenza è politica.

Pubblicato il

Bene ha fatto il Presidente della Provincia, Francesco Rolleri, a convocare un’incontro tra Prefettura e Sindaci, per provare a riallacciare rapporti e collaborazione, ridotti ormai ai minimi termini. Tentar non nuoce e la buona volontà va sempre apprezzata: ciò nonostante, i cocci rotti prima di essere rimessi in sesto – posto che sia possibile – […]

diritti

PROFUGHI: se la toppa è peggio del buco.

Pubblicato il

Qualità non è privilegio, non è dare a qualcuno e togliere ad altri. Qualità é un modo di intendere, una filosofia che si traduce in azione. Ci può essere qualità e dignità anche in un’accoglienza o in una sistemazione modesta ed essenziale: ce lo hanno insegnato i nostri nonni in tempo di guerra e carestia. […]