dispacci resistenti

Fascistelli da allevamento

Pubblicato il

Retorica per retorica, un po’ di sarcasmo per non tacere davanti ai deliri di Casapound e Blocco studentesco, senza scordare che abbiamo il dovere di sentirci eredi dell’anti-fascismo militante, quel fascismo che con Mussolini ha portato fame, miseria e morte.

rassegna stampa

SARAJEVO mon amour!

Pubblicato il

Tenere un discorso a ‪#‎Sarajevo‬, in Parlamento, rappresentando la mia città, è stata un’emozione forte. E quando le emozioni sono forti, è bello rifugiarsi nel calore di ciò che senti come casa tua, nelle tue tradizioni, negli esempi di chi ti ha indicato la strada. Non per chiudersi ma, al contrario, per respirare a pieni […]

memorie resistenti

MEMORIA. 25 aprile, resistenza è…

Pubblicato il

#‎25aprile‬ ‪#‎resistenza‬ è storia di uomini, gente comune che si è presa sulle spalle l’idea di libertà e ha deciso di costruire un futuro, senza la garanzia di farne parte. Resistenza è amicizia, sono valori, è senso del dovere, paura, sacrificio. #resistenza è sbagliare e ripartire; è coraggio, ricerca di cambiamento, orgoglio per qualcosa di […]

memorie resistenti

Francesco Daveri

Pubblicato il

Francesco Daveri (Emilio) Nato a Piacenza il 1° gennaio 1903, morto a Gusen il 13 aprile 1945, avvocato, medaglia d’argento al valor militare alla memoria. Di anni 42. Nato a Piacenza il 1º gennaio 1903. Avvocato. Coniugato e padre di 6 figli. Frequenta il Seminario vescovile di Piacenza fino al ginnasio, poi, nell’ottobre del 1919, […]

partecipazione

MEMORIA. Resistenza, verso il 25 aprile: Paolo Belizzi

Pubblicato il

Si avvicina la data per eccellenza della nostra Repubblica, quel 25 aprile che significa liberazione, fine del giogo nazi-fascista, speranza, futuro. Piacenza ha un posto speciale in questa storia e ricordarne i protagonisti è un dovere, oltreché un regalo per i più giovani. Paolo Belizzi nasce a Quercioli di Podenzano in una famiglia contadina nel […]

partecipazione

MEMORIA. La Resistenza nel piacentino

Pubblicato il

La Resistenza nel piacentino. I primi caduti della guerra di liberazione a Piacenza furono i militari che si opposero, il 9 settembre 1943, all’occupazione della città da parte dei tedeschi.  Anche alcuni civili rimasero coinvolti nel combattimento. Tra settembre e ottobre si diede vita al Comitato di Liberazione Nazionale (C.L.N). Piacentino. Vi concorsero gli antifascisti che […]