Amministrazione in piena crisi di identità. Progetti assenti, scaricabarile continuo su chi c’era prima, accuse mosse a casaccio e smentite puntualmente dai fatti. Il Titanic non riesce nemmeno a lasciare il porto.continua a leggere

Ora che tocca a loro governare, da destra ci propinano ordinaria amministrazione ma zero prospettive, come chi ha già scelto di galleggiare. Ho ricordato al Sindaco che hanno vinto con merito perché sono stati bravissimi a coalizzarsi e a toccare le corde giuste: ma hanno impostato tutto sulla sconfitta di un nemico, senza preoccuparsi di pianificare una visione alternativa degna di questo nome.continua a leggere

Chi governa detta le linee. Ma più che musica questo é stridore di unghie sul gesso. Definire “pollai” Spazio 2 e Spazio 4 dimostra cattivo gusto, disprezzo anche solo dell’idea di provare a capire cosa questi luoghi rappresentino e quale valore aggiunto portino alla dimensione sociale e formativa di Piacenza.continua a leggere

Tutti bisbigliano, nessuno lo scrive, Foti lo dice. Gogna (e fogna) mediatica sull’ex amministrazione che qualifica solo chi la agisce. Mi sono chiesto se vale la pena impegnarsi tanto a rischio di rimetterci anche la tua credibilità personale, con quel che ne deriva pure a chi ti sta vicino. La scelta umana è tutta nell’immutata voglia di portare un granello di mio contributo  personale affinché questa politica becera vada in soffitta. L’esempio è importante e mollare il colpo sarebbe come dirsi sconfitti.continua a leggere

Venerdì sera, al termine del Consiglio comunale ero affranto. Dico davvero: sconsolato dalla strumentalizzazione del dibattito sul 118 cui avevo assistito. Oggi, dopo aver letto Libertà, dopo qualche telefonata e un po’ di sms, mi è venuta voglia di “buttar dentro”. Ma si, che si faccia da parte il PD,continua a leggere