società

CRONACA. Il silenzio è mafia. La testimonianza dei coniugi Agostino.

Pubblicato il
Non amo i radicalismi, ma altrettanto fuggo dalle forme indefinite che inglobano tutto e il suo contrario.- Stefano Cugini

vincenzo agostinoDa amministratore le parole del Sig. Agostino sono state al tempo stesso un pugno nello stomaco e uno stimolo meraviglioso.

Sapere da una vittima quanto male esce dalle “mele marce” é una frustata e tutti quelli tra il pubblico che si asciugavano gli occhi l’hanno sentita sulla pelle. Però, riconoscersi in quei valori di sevizio allo Stato per cui onesti operai della democrazia hanno dato la vita ti riempie di orgoglio.

Essere all’altezza di questi esempi é tutto da dimostrare, ma provarci dà molto entusiasmo. Grazie agli organizzatori per un momento prezioso.

nino agostino

 

[CONTACT_FORM_TO_EMAIL]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *